Villa Tre Laghi è protezione.
Villa Tre Laghi è casa.
Villa Tre Laghi è speranza.

Anno 1938.

Villa “Tre Laghi” è la sontuosa tenuta del signore Ettore Nunziati dagli Esposti e di sua moglie, una nobilotta tedesca ormai decaduta, Clarissa Von Hebernause. Nello stesso periodo in Italia si respira l’aria della guerra, e fuori dalla tenuta, come sostengono tutti gli abitanti e gli ospiti presenti nella casa, il mondo non è più quello di una volta. La spensieratezza dei particolari anni Trenta è svanita, e tutto ciò che si conosceva è diventato estraneo, invivibile e pericoloso.

Inoltre molti dicono di aver visto nelle ore più buie spaventose figure aggirarsi per la Villa, altri ancora hanno sentito sussurri, altri addirittura insinuano di essere entrati in contatto con gli spiriti della casa: di certo queste presenze spettrali non fanno presagire nulla di buono. A detta dei domestici poi, in una stanza chiusa a chiave del secondo piano, su di un piccolo altarino di legno, un teschio caprino, un pentacolo e alcune candele riempiono l’aria di vera e propria angoscia. Soprattutto perché, a quanto pare, lì sopra non si posa mai nemmeno un singolo granello di polvere.

Riadattamento dell’omonima opera letteraria di Lucia P. Taum, Villa Tre Laghi è un LARP dalle sfumature storiche, che si muove fra le tipiche ambientazioni dell’orrore ignoto. L’evento – per soli 35 fortunati partecipanti – ha la durata di una notte, dalla sera alla mattina seguente.

Villa Achillini - Sasso Marconi - BO
Run 1 - nella notte di Halloween
Run 2 - nella notte fra il 2 e il 3 novembre

POWERED BY MARICER